PornoTube: lo YouTube per adulti

Youtube non accetta video con contenuti per adulti o esplicitamente riconducibili al sesso inviati dai propri utenti. Sappiamo tutti che comunque la leva che fasmuovere il mondo è il sesso. Ecco quindi che emerge dai siti di video sharing PornoTube dove l’acceso è gratuito e dove i propri utenti possono inviare i loro video “espliciti”, proprio come accade con Youtube e figli.

E’ possibile vedere la lista dei video in base al più visto o al più votato e proprio come accade per YouTube i video sono in formato .flv e facilmente scaricabili e visionabili da ogni buon browser aggironato. Per il momento sono presenti un numero folto di video riconducibili a siti porno ma è facile prevedere che non mancheranno anche video molto amatoriali.

2 pensieri su “PornoTube: lo YouTube per adulti”

  1. non capisco perche’ dite che si possono visionare almeno spezzoni di film prno gratis ,se poi adesso avete chiuso questa possibilita’, e’ logico che voi come azienda avete l’interesse ad un abbonamento a pagamento, ma allora dovete essere onesti e non definire piu’ video porno gratis ma dire esplicitamente, che volete un’abbonamento con carta di credito, obancomat,non mi sembra corretto illudere gli spettatori…in secondo luogo a me pare che quelle linee incontri sessuali tra sconosciuti che voi proponete ,siano, a partee il costo in termii economici, una cosa molto pericolosa ,per il divulgarsi delle malattie infettive, perche’ dietro un partner sessuale sconosciuto per una ragazza si puo’ nascondere ,un pericoloso criminale,perche’ a queste cose hanno accesso liberamentea nche ragazzine minorenni, o donne sole vulnerabili..silvia ,milano

  2. @Silvia: innanzi tutto ti prego di capire la differenza tra chi è propritario di cosa. Spero e mi auguro che questa tua “asserzione” sia riferita all’etere e non direttamente a me che ovviamente non sono il proprietario di suddetti siti. Semplicemente ho riportato un elenco. Cosa vi siano in suddetti link non è affar mio. COme non è affar mio se qualcuno gira per una città e si ritrova in un vicolo pericoloso. La disquisiszione se pubblicizzare o no questo genere di argomenti penso che non porterebbe a niente. Personalmente ritengo che il libero confronto e la demonizzazione di argomenti tabù renda meno oscuro il mondo. La pornografia è nella cultura umana, nascondorlo e dire che c’è ma non parlarne è sbagliato. Certo i minori possono accedervi ma perchè non ti domandi: dove sono i genitori per insegnargli cosa è o non è giusto vedere alla loro età? Perchè non gli è stato insegnato?

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>