Trucchi per il Mac

Per conoscere meglio e muoversi attraverso il proprio Mac ecco 4 trucchi poco conosciuti ma molto utili.

1. Informazioni:
Se volete sapere tutto ma proprio tutto sul vostro Mac, dalla data e il luogo di nascita e a tutte le sue specifiche esiste in una sezione apposita del sito della Apple una pagina su cui leggere tutte queste informazioni sensibili. Nel menù a destra troverete una voce:
Find by Serial Number. Inserite il codice dei vostri prodotti Apple e premete invio. Per conoscere il codice, ad esempio, del vostro computer andate sulla mela del menu > Informazioni su questo Mac > Più informazioni. Sotto la voce riepilogo Hardware cercate la voce numero di serie. Ovviamente queste informazioni si possono anche ottenere per l’iPod e tutti gli altri prodotti Apple.

2. Zoom:
Movimento delle Dita
Tenete premuto il pulsante “Ctrl” della vostra tastiera e contemporaneamente, se siete su un macbook mettere 2 dita sulla trackbar del mouse e spostate i diti in su e in giù come per scorrere una pagina. Lo stesso effetto lo potete ottenere col la retella del Mighty Mouse.

3. Cambio Vista:
Col Mac OS X v.10.3.x, è possibile cambiare velocemente la “Vista” delle finestre del “Finder”, cambiando velocemente la visuzlizzazione della finestra.
Basta semplicemente tenere premuto il “tasto comando” [quello con la mela tanto per capirci] e il numero corrispondente:

  • Icone “Comando” + 1
  • Elenco “Comando” + 2
  • Colonne “Comando” + 3

Cambia Vista

4. Alternativa ad Exposè:
Premendo contemporaneamente i tasti “Tab” + “mela” otterrete un medesimo effetto che accade in Windows. Senza Rilasciare la “mela” e continuando a premere sul Tab potrete cambiare l’applicazione attiva sul vostro bel Mac.

Mela & Tab

Che l’Italia pensi solo al cibo e al turismo!

Prendendo spunto dal fatto che la Farnesina e la Regione Toscana si siano create uno spazio su Second Life, gioco virtuale 3D, vorrei porre certi interrogativi sulla reale necessità di tale operazione di Marketing.

  1. Che tipo di vantaggio esiste attualmente nell’avere uno spazio virtuale che un buon sito internet strutturato in maniera corretta non possa offrire?
  2. L’italia è nota per essere il fanalino di coda in termini di approccio alla cultura telematica: in quanti saranno realmente ad usufruire di tale risorsa dunque?
  3. Che costi dovranno sostenere i cittadini? Oltre alla manutenzione degli spazie e all’assistenza al pubblico, lo “spazio” offerto dalla ditta che ha creato questo videogioco richiede un affitto per lo spazio usato.
  4. Chi ha valutato in termini di giusto o sbagliato, necessario o inutile?
  5. Prima di pensare ad aprire “nuovi orizzonti” sarebbe meglio migliorare e stabilizzare i propri confini. Molti istituzioni hanno personali agli sportelli inefficenti o con una burocrazia insostenibile. Siti internet “non accessibili” e senza il minimo senso dell’approccio alla navigazione. Prima concentriamoci a migliorare quello che già abbiamo e POI spingiamoci verso nuovi traguardi.
  6. Capisco la voglia di migliorare, di rimanere al passo con le tecnologie e cercare nuovi modi di comunicare ma se ne sentiva davvero il bisogno?

Mi sembra che dopo il caso del portale turistico italia.it, ricolmo di proteste, le amministrazioni pubbliche abbiano avuto un ulteriore scivolone. Forse è il caso che l’italia pensi al cibo e al turismo invece che ad internet!

Caso SMS vocale di Vodafone

Dopo la bufera dei giorni scorsi, ci sono state una serie di botta e risposta tra il colosso di telefonia e l’utenza della stessa. Ecco il riassunto a tutta la vicenda.

  • Il 4 Marzo 2006: fine dei costi di ricarica
  • Il 6 Marzo 2006: viene attivato all’insaputa di tutti gli utenti Vodafone una nuova opzione riassunta in “Ricezione SMS vocale” e “Notifica ricezione SMS vocale
  • Dal 19 Marzo 2006 incomincia a circolare una email in cui si faceva sapere che la Vodafone aveva attivato due nuovi servizi (con i relativi costi tra l’altro sbagliati) e di come fosse possibile disattivare tali opzioni andando sul sito 190.it
  • La procedura guidata per la disattivazione del servizio risulta poco efficente tanto che il più delle volte non funziona il che si è costretti a chiamare il numero 190.
  • Il sito 190.it viene preso sempre di più d’assalto dagli utenti tanto che il sito rimane chiuso per un breve lasso di tempo190 chiuso
  • Il 21 Marzo 2006 viene sospeso il servizio.
  • Lo stesso giorno viene spedita una mail a tutti gli iscritti al potale 190.it con i chiarimenti, da parte della Vodafone, su tutta la vicenda

In cosa consisteva questo servizio nel quale molti utenti si sono sentiti minacciati? Bè il servizio è stato chiamato SMS voce che con molta probabilità è stato scambiato con un nuovo sistema di segreteria telefonica spilla soldi.
Il sistema funzionava così: tu chiami, spendi per lasciare un messaggio che a sua volta veniva spedito all’interessato e se il destinatario del messaggio aveva un telefono compatibile poteva ascoltare il messaggio senza nessun tipo di costo aggiuntivo.

Da parte loro il servizio è reputato rivoluzionario in quanto doveva servire a far si che non si usasse il vecchio sistema di segreteria telefonica in cui sia chi chiama e chi ascolta il messaggio è costretto a pagare.

Considerazioni:

  1. Il servizio non ha nulla di “rivoluzionario” tantè vero che la tim aveva già attivato un servizio analogo un mese prima.
  2. La Vodafone afferma che tale servizio non voleva essere un mezzo per recuperare i costi di ricarica perduti, anche se la tempistica con cui è stato attivato il sistema è molto sospetta.
  3. Se il colosso di telefonia era così in buona fede perchè non fare tutto alla luce del sole e con trasparenza invece di attivare un servizio all’insaputa dell’utenza?
  4. Se io voglio modificare i servizi associati al mio numero di telefono sono costretto a comprare una tessera servizi. Ma se ho già disattivato tale servizio, perchè in passato l’ho reputato non ideneo alle mie necessità, perchè tu Vodafone mi attivi un servizio analogo?
  5. Non deve esserci l’autorizzazione da parte mia per l’ativazione o la modifica al mio contratto? Tanto vale che i gestori di telefonia ci dicano quanto vogliono tanto se possono e fanno quello che gli pare con i nostri contratti noi gli serviamo solo come “mucche da latte”.

Connettersi A Msn Messanger quando nessuno ci riesce

Chattare e rimanere in contatto con il resto del mondo è molto importante. Dover dialogare in maniera diretta con una persona senza aspettare la risposta di una e-mail a volte è di fondamentale importanza. Ma se la chat che usiamo proprio non si vuole avviare cosa facciamo? Escludendo i segnali di fumo come ultima spiaggia per chi è un frequenstatore assiduo del MSN Messanger ecco come provarle tutte prima di rinunciare definitivamente.

1. Esiste questo link che afferma se i server predisposti al funzionamento del Messanger funzionano in maniera corretta. Peccato che il più delle volte dica che non vi siano problemi anche se non c’è proprio modo di connettersi.

Tentate di connettervi e vi ritorna un errore numerico senza senso tipo:

  • Errore 80072ee6
  • Errore 80048820
  • Errore 81000314
  • Errore 80040111
  • Errore 800b0001
  • Errore 81000370

Certe volte è necessario resettare le impostazioni del Messanger e si può fare in maniera automatica tramite questo programma.

2. Se neanche questa soluzione vi è servita, utilizzate la chat via browser per escludere eventuali problemi sul vostro computer.
Sul sito del messanger eseguite con Internet Explorer la procedura guidata, se dopo 5 minuti lo scipt è ancora in pieno tentativo di connettersi senza riuscirci allora non c’è proprio nulla da fare.

2. bis Se siete utenti Mac potete provare a connettervi con Adium. Dopo alcuni tentativi il login riesce.
Tuttavia se siete riusciti a connettervi mentre tutti i vostri contatti tentato il login fallendo perchè hanno riscontrato problemi come voi, che senso ha rimanere connessi quando si è gli unici ad esserci riusciti?

E’ dunque comodo rimanere sempre in contatto anche con altri mezzi.

UPDATE per VISTA: E’ noto che, da stessa ammissione della microsoft, che la chat Msn Messenger su Vista ha dei problemi, risolvibili solo all’uscita di un update di cui non è dato sapere la data di rilascio. Per non aspettare la data di uscita della patch ecco cosa fare:

  • Andate su esegui e digitate cmd ma prima di premere invio premete contemporaneamente Ctrl-Shift-Enter. In alternativa se avete attiva la “nuova” modalità del menù digitate cmd nel cerca e quando apparirà il nome nella lista dei risultati trovati premete il tasto desto sul programma e selezionate l’opzione di esecuzione in “modalità di amministratore”
  • Aperto il cmd come amministratori scrivete quanto segue e date invio:
    netsh int tcp set global autotuninglevel=disabled
  • Riavviate e provate a rieffettuare la connessione.

NOTA BENE: Gira su internet una guida simile a questa ma che afferma di DISABILITARE lo UAC. Falso! Basta effettuare la procedura sopra descritta e il messenger ritorna a funzionare [parlo per esperienza diretta su di me e i miei clienti]. Vi ricordo che sul vostro computer potete fare quello che volete ma disattivando l’UAC non sarete più coperti dai sistemi di sicurezza che la microsoft va tanto vantandosi.

Chat Off-line? Rimaniamo comunque sempre in contatto.

Esistono pochi modi di comunicare ma ogniuno lo fa con i mezzi che conosce e alle volte ritrovarsi risulta difficile. Possedere un account che ti permette di chattare, è come avere un numero di telefono su cui farti chiamare. Cosa accadrebbe se per qualche motivo tu e tutti quelli che hanno SOLO la tua compagnia telefonica “non avete segnale”? Risulta chiaro che sarebbe comodo avere un numero di un’altra compagnia telefonica nel caso ci fossero problemi.

La maggior parte dei fruitori di chat istantenee ha un account “Msn Messanger” della Microsoft. Tutti i contatti li ha tramite questo account, ma cosa fate se non riuscite a connettervi? Questo perchè fate affidamento su un unico vettore di comunicazione. Avere un account con tutti i vostri contatti ma è inutilizzabile per chi sa quale motivo. Sarebbe comodo avere un’altro “numero” su cui essere rintracciati per rimanere in contatto.

Quelli che riporto sono solo alcuni consigli riassuntivi:

  • Non limitatevi ad avere un solo account come microsoft o yahoo
  • Condividete con i vostri contatti altri account in modo da rimanere sempre in contatto
  • Evitate programmi come Msn Messanger perchè è pieno di pubblicità ed esistono altre valide alternative gratuite

Fra i suggerimenti proposti vi propongo di possedere un’altro account e di dare anch’esso al vostro contatto. Proprio come per il telefono essere sempre reperibili è di fondamentale importanza. Visto che su internet avere un account con cui chattare è gratis; vediamo quelli più famosi:

  1. Msn Messanger
  2. Yahoo
  3. Google Talk
  4. Icq
  5. Aim
  6. Jabber
  7. Irc

Per poter chattare con questi account bisogna usare molti programmi? Ovviamente no. Esistono molti programmi che ti permetto di gestire più account e che non hanno la pubblicità, cosa ben diversa per “Msn Messanger” o “Messanger Yahoo”.

  1. Miranda: Gratis – solo per Windows.
  2. Gaim: Gratis – per tutte le piattaforme.
  3. Adium: Gratis – solo per Mac
  4. Se non volete installare nessun programma potete usare questa alternativa on-line, tramite la quale potrete chattare solo tramite il vostro browser. Comodo Vero?

Ovviamente esistono molte altre alternative.